Ridurre il diabete di tipo 2 in poche mosse

Il diabete mellito di tipo 2 è una malattia metabolica che colpisce moltissime persone. A differenza del diabete di tipo 1, in cui vi è una carenza totale di insulina, il diabete di tipo 2 si manifesta in oltre i 40 anni in situazioni di insulino-resistenza. La miglior cura? Sicuramente la prevenzione. I principali fattori scatenanti del diabete di tipo 2 sono obesità, mancata attività fisica, colesterolo alto e trigliceridi alti. Vediamo come ridurre il diabete di tipo 2 in poche mosse!

Una vita sana e attiva

L'attività fisica fa sempre bene e a maggior ragione se si soffre di diabete. Sappiamo bene che 30 minuti di attività cardio al giorno, per almeno 5 giorni alla settimana, ci aiutano a restare in perfetta forma fisica e salute. Basta una camminata veloce, per smaltire la maggior parte degli zuccheri che altrimenti si depositerebbero nel nostro organismo. Sapevi che stress e nervosismo sono imputati di innalzare i livelli del diabete di tipo 2? Ecco! Fai dunque tanta attivitá fisica in modo regolare e sano: contribuirá a far rilassare e distendere i nervi.

Per ridurre diabete di tipo 2, oltre ad una semplice attività fisica quotidiana, si consiglia di bere tanta acqua. Ma quanta acqua bisogna bere? Almeno 2 litri e mezzo,  alternandola anche a del tè verde senza zucchero, vero elisir di benessere.

E ancora. Quante ore dormi? Impegnati a dormire almeno 8 ore a notte e a coricarti sempre alla stessa ora. È meglio non restare svegli sino a notte fonda: il ritmo sonno-veglia aiuta il nostro corpo a funzionare meglio. Alzarsi ogni giorno alla stessa ora e andare a dormire presto è di grande aiuto.

Una dieta bilanciata e varia

Altro trucchetto top per ridurre diabete di tipo 2 sotto i livelli di guardia, è optare per un regime dietetico sano e corretto. Via libera alla carne con pochi grassi, come pollo e tacchino e ai legumi ricchi di fibreNo invece a carni pesanti e ricche come il maiale, e ad alimenti troppo ricchi di sodio che, paradossalmente, innalza i livelli di glucosio. Il pesce, coi suoi tanti benefici, è un ottimo alleato per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue.

Fa bene mangiare carboidrati a cena? Meglio non esagerare coi carboidrati complessi soprattutto la sera prima di andare a dormire: a questi prediligi i cereali integrali. Invece, sì ad abbondanti dosi di verdura, cotta o cruda e alla frutta. Molte persone credono che la frutta sia dannosa per i diabetici: falso mito! Se hai intenzione di iniziare una dieta fruttariana, niente paura: proprio per il suo alto contenuto di fibre, è consigliato il consumo moderato di frutta nel contesto di una dieta sana e bilanciata. Prova a mangiare frutta fresca come spuntino lontano dai pasti: è lo snack ideale, piuttosto che dolci, biscotti e gelati super calorici per il nostro fabbisogno.



 

Sapevi che esistono dei trucchetti per abbassare i livelli di zuccheri nelle pietanze durante la cottura? La pasta per esempio, deve essere cotta poco e servita al dente. Moltissime pietanze inoltre possono essere cucinate al vapore e se raffreddate prima d'essere consumate, ancora meglio!

Affidati alla fitoterapia

Esistono piante e spezie che ogni giorno portiamo in tavola e che si sono rivelate preziosissime alleate per ridurre diabete di tipo 2.

Il ginseng aiuta a diminuire l'assorbimento dei carboidrati. Inoltre questo ingrediente  influenza la produzione di insulina in organismi che non ne producono abbastanza. Provalo anche sotto forma di tisana: tra le altre proprietá, ti permetterá anche di dimagrire con facilitá.

Aglio e cipolla aiutano a prevenire la dispersione dell'insulina e la deposizione di grassi nel fegato. Sono perfetti anche per insaporire piatti magri, dietetici e cucinati in modo sano.

Infine, la nostra più dolce alleata alla fine di ogni pasto. La cannella ci aiuta a combattere l'insorgere di picchi glicemici. È anche una delle spezie che piú fanno a bene al nostro stomaco. Via libera quindi ad un infuso a base di cannella e finocchio, subito dopo i pasti principali per ridurre anche il senso di pienezza.

Mangiare pesce in autunno

Quale pesce mangiare in autunno?

La tavola d'autunno si riempie di sapore con il pesce di stagione. Ecco quali sono i pesci dell'autunno che non possono mancare nella vostra dieta.