4 consigli per eliminare i liquidi e sgonfiarsi

Tecniche per drenare i liquidi e sgonfiarsi

Sta per arrivare l'estate e uno dei problemi che più accomunano donne e uomini prima della prova costume è sicuramente la pancia gonfia. Questo antiestetico gonfiore di stomaco è causato generalmente da un eccessivo ristagno di liquidi nel corpo.

Il nostro organismo, infatti, tende a trattenere al suo interno l'acqua che beviamo o che è contenuta nei cibi che consumiamo: quando le cellule sono cariche di acqua il nostro stomaco appare infatti gonfio e spesso dolorante. Se vuoi sgonfiarti, quindi, dovrai necessariamente usare tutti i trucchi per eliminare i liquidi in eccesso. Esistono molti modi semplici e naturali per eliminare l'eccesso di liquidi e sgonfiarsi: partiamo dalla tavola e dagli alimenti per eliminare i liquidi in eccesso e sgonfiarsi.

I migliori consigli per eliminare i liquidi in eccesso

Quando si parla di ritenzione idrica, nessun consiglio è superfluo. Questo inestetismo, infatti, è duro da sconfiggere: non basta dedicarsi a praticare i migliori sport anticellulite come il nuoto e le attività aerobiche, ma bisogna seguire alcune dritte alimentari che cambiano, in meglio, il nostro stile di vita.

Sono moltissimi gli alimenti contro la ritenzione idrica che non dovrebbero mai mancare in tavola, ma soprattutto sono davvero tanti i benefici di bere molta acqua e avere sempre il corpo ben idratato.

Modi per eliminare i liquidi e sgonfiarsi

Alliance || Shutterstock

Attenzione: come si dice, il troppo stroppia. Bere acqua o seguire una dieta rigida che elimini tutti gli alimenti che provocano la cellulite o la ritenzione idrica non deve mai essere qualcosa di estremo. Per non correre rischi con l'acqua, infatti, dovresti bere prima di fare colazione uno o due bicchieri di acqua, preferibilmente non gasata e a temperatura ambiente.

Se non ami l'acqua, puoi sostituirla con il tè verde, che, oltre che a possedere proprietà depurative e diuretiche, è ricco di formidabili vitamine antiossidanti contro i radicali liberi. Altrettanto efficace è il succo di mirtilli rossi: questi frutti, infatti, agiscono da sgonfiante naturale dell'intestino, e aiutano ad eliminare i liquidi e le tossine dal nostro corpo.

1. Bevi tanta acqua

Sembra una contraddizione, vero? Eppure, se vuoi sgonfiare la pancia ed eliminare i liquidi in eccesso, è necessario che tu beva tanta acqua. Quanta acqua bisogna bere in un giorno?



L'acqua, infatti, è ricca di proprietà: libera l'organismo dal ristagno di sostanze nocive, stimola il transito intestinale e facilita l'assimilazione del sodio, una delle principale cause del gonfiore addominale. Proprio per questo è bene bere almeno due litri di acqua al giorno.

L'importante, però, è che tu beva sempre l'acqua a stomaco vuoto: se, infatti, bevi durante o subito dopo i pasti, il tuo stomaco finirà per gonfiarsi ancora di più, perchè i liquidi introdotti andranno ad influire sul processo digestivo già in corso. Bere molta acqua gonfia la pancia e potrebbe essere parte delle cause che provocano la cellulite.

2. Diminuisci il consumo di sale

Può sembrare una cosa ovvia, ma non lo è affatto: i benefici di mangiare senza sale sono davvero moltissimi. Ridurre la quantità di sale che mettiamo nei nostri piatti aiuta a favorire l'eliminazione dei liquidi in eccesso dal corpo e, quindi, riduce il gonfiore di stomaco. Se vuoi avere la pancia piatta, il sale non è certo il tuo miglior alleato.

Ridurre le quantità di sale serve a eliminare i liquidi in eccesso

kungverylucky || Shutterstock

Il sale, infatti, è un alimento ricco di sodio, una sostanza che, una volta introdotta nel corpo, assorbe l'acqua e provoca un rigonfiamento dello stomaco. Tra le ragioni per cui iniziare una dieta iposodica non vi è solo la pancia piatta: il nostro organismo, infatti, non dovrebbe mai assumere più di 2.000 mg di sodio ogni giorno. Assicurati quindi di limitare le quantità di sale quando cucini e cerca di sostituirlo, quando ti è possibile, con le spezie.

3. Mangia cibi ricchi di fibre

Le fibre sono delle sostanze naturali dalle molteplici proprietà: oltre a favorire l'eliminazione dei liquidi in eccesso, aiutano a pulire il colon, i reni e l'apparato urinario dalle tossine. Esistono molti superfood ricchi di fibre che ti aiuteranno a combattere la ritenzione idrica.

Le fibre sono contenute in molti alimenti, come i cereali, gli alimenti integrali, le verdure e la frutta. Se il tuo obiettivo è quello di sgonfiare la pancia ed eliminare i fluidi in eccesso, assicurati di mangiare sempre fibre a colazione: a questo scopo puoi prepararti una bella tazza di cereali con del latte, oppure aggiungere al tuo yogurt dei semi di lino, un alimento ricchissimo di fibre.

Allo stesso modo, cerca di mangiare quanto più possibile verdure crude o, al massimo, cotte al vapore. Se le cucini in altre maniere, infatti, rischi di perdere tutte le fibre contenute al loro interno. Non dimenticarti che bere l'acqua di cottura delle verdure fa bene poichè altamente rimineralizzante e ricca di sostanze nutritive che reidratano a fondo il corpo.

4. Prepara un frullato di dente di leone e pera

Un altro metodo efficace per sgonfiare la pancia ed eliminare l'eccesso di liquidi dall'organismo è preparare un frullato fatto con dente di leone e pera. Questa bevanda, infatti, è ricca di minerali e fibre, che hanno poteri sgonfianti e, per questo, è uno dei migliori alimenti diuretici.  Prepararla è davvero semplicissimo:

  • Metti a bollire un pentolino di acqua e, una volta che sarà caldo
  • Versaci 10 grammi di dente di leone, spegni il fuoco e lascia il tutto in infusione per una decina di minuti.
  • Nel frattempo prendi una pera non troppo matura e, una volta tolta la buccia, tagliala a pezzettini e inseriscili nel frullatore.
  • Filtra l'infuso di dente di leone, versalo nel frullatore, e avvia quest'ultimo. Una volta che avrai ben frullato il tutto, bevilo a temperatura ambiente.

 

A cosa serve l’acqua d’avena?

Utile per disintossicarsi e per perdere peso, l'acqua d'avena ha una serie di proprietà che la rendono un'ottima bevanda per un fisico in salute.