Tre trucchi per eliminare i liquidi in eccesso

Eliminare i liquidi in eccesso è importante per mantenere la nostra figura bella, snella e tonica. Non solo idratare il corpo è fondamentale per la nostra salute, ma anche per la nostra bellezza, soprattutto per avere una pelle compatta e dire adiós alla cellulite.

Inestetismi come cellulite e cuscinetti di grasso infatti, hanno origine da un ristagno di liquidi in più nel nostro organismo. Non basta mangiare alimenti per combattere la cellulite o per eliminare la ritenzione idrica, bisogna praticare regolarmente attività fisica, meglio ancora se in acqua.

Il ristagno dei liquidi non è solo un fatto di estetica, ma ha un'impatto anche sulla nostra circolazione, facendo gonfiare mani e piedi e provocando un forte senso di gonfiore alle gambe. Come rimediare a tutto questo? Esistono speciali trucchi per eliminare i liquidi in eccesso, e noi li vogliamo svelare per voi.

Parola d'ordine: detox

Per eliminare i liquidi in eccesso ed evitare il ristagno, la prima regola sarà quella di drenare tutto l'organismo. Una buona dieta detox e un po' di attenzione all'alimentazione è quel che serve!

Per farlo, prima di tutto si consiglia di iniziare dalla nostra preziosa alleata: l'acqua. È importante bere molta acqua durante il giorno, almeno 2 litri dicono gli esperti. Attraverso una corretta idratazione infatti, in nostro corpo espelle tossine, e con loro anche liquidi in eccesso e cellule morte.

Bochkarev Photography || Shutterstock

Il modo perfetto per facilitare il ricambio di liquidi nel nostro organismo? Idratarlo a sufficienza! Per questo non si deve bere soltanto acqua ma anche bevande detox ad hoc. In aggiunta all'acqua che già si assume, queste bevande purificano l'organismo da dentro, e ne spengono anche eventuali infiammazioni, che portano ad un ristagno di liquidi. Non basta, infatti, eliminare i cibi che provocano cellulite per dimenticare questo fastidioso inestetismo, ma bisogna contribuire in tutti i modi alla circolazione della zona e all'idratazione del corpo.

Via libera alle acque detox fai da te, come le acque aromatizzate. Basta aggiungere ad una caraffa d'acqua della frutta di stagione a scelta e poi foglie di menta, mezzo limone biologico, mezza radice di zenzero fresco, pulita e grattuggiata.

Anche il tè verde è un ottimo alleato di una corretta idratazione. Contiene poche calorie, ma è ricco di vitamine antiossidanti, ed è da considerarsi ottimo anche per prevenire molte malattie e mantenersi giovani.

Regola numero due, fare movimento

Sì, è davvero importante muoversi, il più possibile, ed appena si può. Non soltanto corsa o palestra, ma anche lunghe passeggiate: camminare nel verde stimola anche la circolazione e aiuta la concentrazione mentale, grazie alle vibrazioni proprie del colore della vegetazione, che rilassano e regalano un senso di pace. In più, si fa il pieno di ossigeno, importante proprio per eliminare le tossine in eccesso nel nostro corpo.



Maria Sbytova || Shutterstock

Se ad esempio siete sempre in ufficio, potreste sfruttare la vostra pausa pranzo per consumare il vostro pasto in un parco vicino al lavoro. Oppure, potreste rinunciare all'automobile e raggiungere il vostro luogo d'impiego a piedi, ma anche in bicicletta. Tutti trucchetti che aiutano a dimagrire in ufficio e a farvi sentire meglio.

L'attività fisica leggera aiuta anche il metabolismo: preferite sempre due passi a piedi all'autobus, e le scale all'ascensore. Scegliendo di muovervi, il vostro fisico diventerà più attivo e reattivo, la circolazione migliorerà di molto, e voi vi sentirete più leggeri.

Mangiare frutta e verdura aiuta

Infine, non da ultimo nei nostri validi trucchi per eliminare i liquidi in eccesso, la frutta e la verdura. Sembrerà ovvio, ma scegliere frutta e verdura, e consumarne tra le tre e le cinque porzioni al giorno, può favorire un ricambio cellulare, regolarizzare l'intestino, aiutare la diuresi.

Infatti si tratta di alimenti preziosi per le loro vitamine e sali minerali, ma anche cibi ricchissimi di fibre, importanti per il corretto funzionamento dell'apparato digerente, e di acqua. E l'acqua, si sa, è la prima nostra alleata per eliminare ritenzione idrica e ristagno di fluidi.

PiraPora || Shutterstock

Non solo durante i pasti principali, ma per eliminare la ritenzione idrica, la frutta e la verdura devono essere anche consumate fuori pasto e a colazione. Il potassio è un alleato fenomenale nella lotta alla ritenzione idrica, perciò sì a banane e altri frutti ricchi di potassio.

E per gli spuntini spezzafame, un'ottima dritta potrebbe essere quella di scegliere sedano, carote, finocchi crudi, di portare sempre con sè e da sgranocchiare. Questi alimenti hanno un bassissimo impatto calorico, e zero grassi. Cosa c'è di meglio?

 

Cos’è la dieta del sondino?

La dieta del sondino viene effettuata mediante un'infusione, tramite sondino nasale, introdotto in narice che arriva all'intestino, 24 ore su 24.