Cosa posso mangiare durante il cambio stagione?

Finisce l'inverno e tutti aspettiamo con ansia la primavera: le giornate si allungano e si fanno sempre più soleggiate, iniziano i primi week-end al mare, ci prepariamo all'arrivo dell'estate... Ma il cambio di stagione inverno-primavera non ci regala solo splendidi giardini fioriti e le prime tintarelle: l'allergia primaverile e tanta stanchezza ci aspettano al varco. I sintomi della stanchezza primaverile sono chiari: apatia, sonnolenza, difficoltà di concentrazione. Insomma, un disastro!

Il cambio all'ora legale, poi, non aiuta di certo: per via dell'aumento di seratonina e melatonina, il sistema nervoso deve adattarsi a nuovi orari e, così, allo stress dell'inverno si somma quello della primavera. Ma come si fa a ristabilire un equilibrio nel nostro corpo?

Porro

Il porro è una verdura ricca di ferro, ma anche di magnesio. Proprio il magnesio è ideale per combattera l'ansia, che deriva dall'eccessiva stanchezza. Il porro è un superfood ricco di fibre, essenziali per garantire regolarità intestinale e depurare il tratto intestinale dalle tossine accumulate nei medi invernali.

Spinaci

Gli spinaci sono il simbolo della forza, ricordate Braccio di Ferro? Si possono mangiare in insalata, come contorno a un secondo proteico o negli smoothie verdi. Insomma, sono davvero versatili e aiutano a vincere la stanchezza che contraddistingue i mesi primaverili. Oltre al ferro, contengono le vitamine del gruppo B, magnesio e potassio: un mix vincente di forza ed energia.

Per sfruttare al massimo le proprietà degli spinaci, è bene accompagnarli da bibite o alimenti con un elevato contenuto di vitamina C, come arance. ribes nero, peperoni, kiwi, cavoli e piselli.



irenka897 || Shutterstock

Banana

Il rimedio naturale per eccellenza contro la stanchezza dei mesi primaverili è il potassio, il sale minerale che dà la giusta carica al nostro organismo. I cibi ricchi di potassio sono moltissimi, ma forse il più famoso è la banana.

Questo frutto contiene la tiramina, che stimola il sistema nervoso e combatte i sintomi del cambio di stagione. Grazie all'elevato contenuto di potassio, la banana aiuta a combattere tante patologie, avendo un impatto positivo anche sul sitema cardiovascolare. Gli effetti del potassio sul cuore sono, infatti, dimostrati.

Avena

L'avena è un superfood ricco di vitamine antiossidanti e di fibre, che aiutano il funzionamento della flora intestinale. I fiocchi d'avena sono perfetti a colazione: sia nel latte con i cereali, che in superbowl ricche di frutta e verdura. Uno dei benefici principali?
Sicuramente l'avena abbassa il colesterolo cattivo ed è uno degli alimenti che saziano di più. Sappiamo bene che nei momenti stressanti la fame nervosa ci fa ricorrere al cibo per coccolarci un po'. Uno snack a base di avena è la merenda ideale a metà mattinata e nel pomeriggio per chiudere lo stomaco.

Pesce

Nella nostra alimentazione non può assolutamente mancare il pesce. Sappiamo che i benefici del pesce sono numerosi, ma sapevate che sono una delle migliori risorse contro il cambio di stagione tra inverno e primavera? I pesci ricchi di Omega 3 combattono il colesterolo cattivo e  producono l'energia necessaria per darci la forza di affrontare la nostra routine. Pesce azzurro, sgombro e salmone dovrebbero diventare una costante nella vostra dieta.

Kefir

Il kefir è una fonte essenziale di probiotici, fondamentali per l'equilibrio dell'intestino, che a causa del cambio di stagione può subire qualche contraccolpo. Il kefir, come anche lo yogurt, è ricco di fermenti lattici che rafforzano l'apparato digerente e la flora batterica. Stimolando il sistema immunitario intestinale, il kefir regala grandi benefici al nostro organismo.

 

Le bevande perfette per gli sportivi

Lo sport è un momento per scaricare lo stress,ma dobbiamo manenere un equilibrio nel nostro corpo con la reintegrazione delle sostanze perse con il sudore.