La frutta alcalina tutta da provare

Una dieta alcalina si basa ovviamente su alimenti alcalini, come tutta la frutta, la verdura e alcuni cereali integrali, tutti a bassa densità calorica. I cibi sani di una dieta alcalina creano l'equilibrio ideale tra alimenti acidificanti e cibi alcalinizzanti.

Il corpo comprende una serie di sistemi di organi che sono abili a neutralizzare ed eliminare l'eccesso di acido, ma c'è un limite al livello di acido che anche un corpo sano è in grado di affrontare in modo efficace.

La maggior parte dei frutti che contengono acido citrico sono frutti alcalini. Quando vengono digeriti, rilasciano una sorta di cenere alcalina che alcalizza corpo e combatte l'acidità. Sebbene i frutti acidi possano essere benefici per la salute della pelle, la salute generale del corpo e dei capelli, il consumo eccessivo di tali frutti può causare problemi fisici e altre malattie.

AS Food studio || Shutterstock

A causa di ciò, molte persone devono consumare verdura o frutta non acidi, quindi alcalini. La frutta a basso contenuto di acido deve essere consumata in ogni dieta poiché una dieta squilibrata potrebbe causare acidosi. È importante sapere quali frutti sono alcalini per alimentare il corpo con molte sostanze alcaline che aiutano a sostenere l'omeostasi e la salute degli organi.

Le mele

Le mele sono frutti estremamente nutrienti e contengono molta vitamina C. Infatti, le mele sono note per essere la migliore fonte possibile di vitamine antiossidanti. Le mele sono anche un'altra buona fonte di flavonoidi. Questi frutti sono ricchi di fibre che aiutano a perdere peso, a combattere l'asma, e a rendere le ossa più forti.

L'anguria

Le angurie contengono molte vitamine: sono infatti tra i frutti più ricchi di vitamina A e vitamina C. Inoltre, le angurie sono alimenti ricchi di potassio e non possiedono colesterolo o grassi. Per questo motivo, il consumo di anguria può prevenire ictus e infarti riducendo contemporaneamente il rischio di cancro. Le angurie sono poi utili per idratare il corpo, depurarlo e aumentare l'energia.



I am Kulz || Shutterstock

Le albicocche

Le albicocche sono frutti molto ricchi di fibre alimentari. Inoltre, le albicocche distruggono i vermi intestinali e aiutano a risolvere la situazione in caso di costipazione.

Questi frutti saporiti contengono beta-carotene, che può aiutare in caso di degenerazione maculare e nella protezione dai raggi UV e sono ideali per raggiungere una tintarella perfetta. Inoltre, le albicocche sono consigliate per trattare l'anemia, la bronchite, l'asma, e per mantenere la pelle giovane, fresca ed idratata.

L'uvetta

L'uvetta, o uva passa, è un frutto alcalino che apporta molti benefici alla nostra salute. Tra i benefici dell'uva passa, ad esempio, ricordiamo può aiutare a perdere peso e a combattere la stitichezza.

L'uva passa è anche molto utile quando si ha a che fare con l'anemia, con l'acidosi, e con diversi problemi orali. Potete arricchire le vostre colazioni con una manciata d'uvetta o farcire le insalate per dare una nota dolce.

Africa Studio || Shutterstock

Il mango

A differenza della frutta acida, il mango può aiutare riattivare il metabolismo e a tornare in forma, perdendo peso. È stato inoltre accertato da alcuni studi che i manghi possono abbassare il rischio di cancro.

I fichi

Magari non ci abbiamo mai fatto caso, ma ci sono oltre 150 diverse varietà di fichi, che cambiano notevolmente il colore dal verde e viola, al nero. Poiché i fichi sono estremamente deperibili, vengono spesso venduti essiccati.
I fichi sono frutti ricchi di zuccheri naturali semplici, sali minerali e fibre e possiedono inoltre potassio, calcio, magnesio, ferro, rame e manganese.

I fichi sono tra i cibi più alcalini, e contribuiscono ad equilibrare il pH del nostro corpo. Dato che sono così ricchi di fibre, i fichi costituiscono un'eccellente aiuto per regolare l'intestino. I fichi secchi sono uno spuntino sano e portatile che ognuno può consumare in ogni momento della giornata, anche al lavoro!

Dieta detox di due giorni

Vuoi cominciare la dieta detox ma non sai qual è la durata ideale? Per iniziare, una dieta disintossicante di due giorni può bastare!