6 imperdibili alimenti ricchi di aminoacidi

Servono gli amminoacidi nel regime alimentare

Tra le sostanze presenti negli alimenti che fanno bene alla salute ci sono gli aminoacidi, elementi essenziali che possono essere trovati nell'alimentazione di tutti i giorni e attuano la sintesi delle proteine in modo da creare la struttura cellulare e promuovere il benessere generale.

Esistono venti tipi diversi di aminoacidi, che si distinguono in aminoacidi essenziali (9 aminoacidi che il corpo non riesce a produrre) e amminoacidi non essenziali (11 aminoacidi prodotti a livello endogeno) contribuiscono alle funzioni enzimatiche e le attività strutturali dell'organismo.

Quali sono i cibi che contengono più aminoacidi?

Alcune diete per dimagrire costringono a limitare o abbandonare il consumo di un particolare cibo o una categoria di alimenti rischiando di compromettere la prima fonte di approvvigionamento di aminoacidi e di creare deficit pericolosi per la salute. Alcuni amminoacidi sono definiti come "essenziali" e non vengono prodotti naturalmente dall'organismo ma devono essere assimilati attraverso l'alimentazione.

Infatti, la funzione principale degli amminoacidi è quella di estrarre energia dalle proteine. Se questo non avviene, c'è il rischio che il corpo sintetizzi le proteine presenti nell'organismo stesso con gli amminoacidi considerati "non essenziali", cioè quelli già presenti nel corpo.

Gli amminoacidi sono in molti nutrimenti

pilipphoto || Shutterstock

C'è anche una differnza tra amminoacidi e grassi, i primi non possono essere immagazzinati dall'organismo mentre i secondi sono trattenuti nel corpo e possono essere utilizzati successivamente. Il ricorso a integratori alimentari per risolvere i problemi legati alla carenza di amminoacidi non è consigliato dai medici e può essere evitato semplicemente consumando gli alimenti ricchi di amminoacidi.

Non resta che scoprire quali sono gli alimenti ricchi di aminoacidi che non possono mancare nella tua dieta per restare in forma!

1. Il pesce

Sono tanti i benefici di mangiare pesce che aiutano ad avere una vita salutare. Infatti, il pesce è un alimento sano e può essere considerato un'ottima fonte di aminoacidi essenziali come per l'isoleucina, la lisina e la metionina. Nei tipi di pesci con più Omega 3 come salmone, tonno, sgombro o aringhe si ritrovano  gli acidi grassi essenziali che proteggono dalle disfunzioni e dalle malattie cardiache.

2. La soia

Una menzione a parte meritano la soia e le proteine vegetali delle diete senza carne nella misura in cui assicurano elevate concentrazioni di diversi amminoacidi essenziali come isoleucina, lisina, triptofano, metionina e valina, l'ideale per chi segue una dieta vegana o una dieta vegetariana carente di alcuni aminoacidi essenziali.

3. Frutta secca e legumi

La frutta secca è ricca di amminoacidi e le migliori da consumare sono le noci, le nocciole, le mandorle e gli arachidi. Anche i legumi, come fagioli e lenticchie, rappresentano una fonte privilegiata di aminoacidi. Conoscevi le proteine vegetali ideali per sostituire la carne? Per chi segue una dieta vegana o vegetariana possono essere delle valide alternative ai cibi di origine animale come il tofu, il seitan e il mopur.



In particolare, gli arachidi, le mandorle e gli anacardi hanno un'elevata percentuale di aminoacido essenziale L-arginina, una sostanza in grado di promuovere le difese immunitarie, agevolare il metabolismo muscolare e sostenere la produzione di collagene. Sa già quali sono gli alimenti che stimolano il collagene della pelle? Assumere patate, carne bianca e pesce azzurro aiuta a prevenire l'invecchiamento fisiologico e a rendere più tonica la pelle.

Gli amminoacidi sono presenti in piatti

AleksandraKechko || Shutterstock

Non bisogna dimenticare che gli anacardi e le mandorle contengono anche la isoleucina, un amminoacido essenziale che contribuisce a regolare i livelli di zuccheri nel sangue e ad accrescere l'energia. In molti non sanno che questo genere di frutta secca porta ad un miglioramento dell'umore perché contiene anche alti livelli di fenilalanina, un composto che

4. Latticini e formaggi

I prodotti lattiero-caseari hanno una bassa quota di grassi a fronte di una percentuale significativa di aminoacidi essenziali: 100 grammi di mozzarella forniscono ben 17 grammi di proteine, 100 grammi di ricotta contengono 11 grammi di proteine mentre 125 grammi di yogurt naturale magro forniscono 13 grammi di proteine. Inoltre, conoscere tutti i benefici del latte fresco permette di scegliere prodotti a km zero in quanto risultano più genuini e naturali.

5. Le uova

Le uova hanno molti aminoacidi essenziali come metionina, lisina, isoleucina e triptofano  presentandosi come una fonte privilegiata di proteine. Ma è vero che le uova possono sostituire la carne? La risposta è "dipende" perché l'albume d'uovo è una ricca fonte di proteine mentre il tuorlo è ricco di colesterolo.

Il fatto che le uova hanno una bassa percentuale calorica può spingere a consumarle nell'ottica di una routine di allenamento diretto a costruire i muscoli e a mantenere la forma fisica. Le uova inoltre, non rientrano nei cibi da evitare dopo la palestra.

6. Il petto di pollo

Il petto di pollo è una delle fonti più ricche di aminoacidi a catena ramificata come la valina, leucina e isoleucina. Questi aminoacidi riescono a combinarsi tra loro per formare le proteine destinate a costruire i muscoli e a mantenere la massa muscolare. La carne bianca è più salutare della carne rossa e contiene tanti sali minerali e tra i motivi per cui mangiare carne fa bene c'è il fatto che aiuta a sviluppare la massa muscolare diventando un alimento imprescindibile per ogni sportivo.

Gli alimenti ricchi di aminoacidi devono entrare a far parte di una dieta varia ed equilibrata e, quindi, non devono essere consumati tutti insieme e tutti ogni giorni.

I menu giornalieri devono essere basati sull'alternanza di cibi che hanno molti aminoacidi, siano essi di origine vegetale oppure di origine animale.

La frutta di primavera

La frutta di stagione è un toccasana per il nostro organismo. Scopri i frutti di stagione della primavera per trarre beneficio dalle loro proprietà.