5 cibi da evitare in menopausa per non ingrassare

Cibi da evitare per non prendere peso durante la menopausa

Altro che prova costume ed operazione pancia piatta: la vera lotta è quella contro la menopausa. Questo è un periodo difficile nella vita di ogni donna: essa rappresenta infatti il termine delle mestruazioni, e comporta una serie di importanti cambiamenti sia fisiologici che psicologici.

In particolare, è noto che nel corso di tale periodo molto spesso si finisce per ingrassare: l'aumento di peso che si verifica durante la menopausa è dovuto principalmente al naturale  scombussolamento ormonale che si verifica in questo periodo nell'organismo femminile. Non c'è dieta per dimagrire che regga e ad aggravare la situazione ci si mette anche il fatto che, complice l'avanzare dell'età e i numerosi impegni di lavoro e famiglia, si finisce spesso per diminuire l'esercizio fisico.

Cosa non devi mangiare in menopausa

Stare attente a cosa si mangia per evitare di ingrassare durante la menopausa non è solo una scelta dovuta ad esigenze estetiche, ma anche di salute. L'aumento di peso potrebbe a sua volta provocare problemi fisici e l'insorgenza di malattie pericolose, come diabete, colesterolo ed ipertensione. Un modo semplice ma efficace per scongiurare questo rischio è quello di prestare attenzione a quello che metti in tavola, evitando di mangiare determinati cibi.

Quali alimenti mangiare per non prendere peso in menopausa

forestpath || Shutterstock

Inaspettatamente, infatti, sono molti i cibi che peggiorano le caldane e contribuiscono all'aumento del peso. Sei pronta a dare un taglio netto ai cibi no della menopausa e sentirti subito meglio?

1. Bibite zuccherate

Uno dei principali cibi da evitare in menopausa se non si vuole rischiare di accumulare peso sono sicuramente le bevande zuccherate e gassate. Rientrano in questa categoria non solo aranciata e cola, ma anche tè freddo, succhi di frutta preconfezionati ed acqua tonica.



Queste bevande, infatti, più che bevande brucia grassi sono vere e proprie bombe caloriche anche se riportano sulla confezione l'indicazione di non contenere zuccheri aggiunti, in realtà sono ricche di sostanze caloriche, come grassi e, appunto, zuccheri. L'ideale sarebbe sostituirle con spremute e centrifugati di frutta fatti a mano grazie ad uno spremiagrumi o un frullatore, oppure con tisane per dimagrire.

2. Caffè ed alcolici

Sempre per rimanere in tema di bevande, in menopausa bisognerebbe evitare anche il caffè. Quest'ultimo, infatti, se assunto in dosi eccessive, potrebbe provocare agitazione ed insonnia, due sintomi tipici della menopausa. In generale, il caffè è tra gli cibi da evitare se soffri di colesterolo alto, ma può portare effetti nocivi anche per molte altre patologie.

Oltre ad eliminare la caffeina, puoi arricchire la tua dieta con gli cibi che conciliano il sonno. Se non ci si vuole proprio privare del caffè, sarebbe bene non berne mai più di due tazzine al giorno. Anche gli alcolici andrebbero drasticamente ridotti in menopausa: il massimo consentito è un bicchiere di vino al giorno, preferibilmente a pranzo.

3. Dolci

Altro alimento da evitare quanto più possibile sono i dolci. In molti indicano i dolci come alimenti da evitare dopo i 30 anni proprio perchè aumentano i centimetri del girovita. Questo non significa bandirli del tutto dalla propria dieta, cosa del resto difficile se si è golosi. Semplicemente, è necessario evitare di mangiarne in grandi quantità, soprattutto se preconfezionati. Un aumento di zuccheri contribuisce spesso anche alla comparsa delle caldane ed è per questo che i dolci sono tra gli alimenti da evitare per le vampate in menopausa.

Alimenti per evitare le caldane in menopausa

SpeedKingz || Shutterstock

Rientrano in questa categoria non solo biscotti e torte, ma anche merendine e caramelle e, in generale, tutti quei dolci fatti con alimenti bianchi da evitare nella dieta in menopausa. I dolci sono ricchi di grassi e molto calorici, e potrebbero provocare non solo un rapido aumento di peso, ma anche dei livelli di colesterolo. Se non si è disposti a rinunciare ai dolci ma non si vuole nemmeno litigare con l'ago della bilancia, la giusta soluzione è quella di concederseli occasionalmente: ad esempio, l'ideale potrebbe essere gustarsi una fetta di dolce una volta sola a settimana, meglio ancora se fatto in casa.

4. Patate

Chi l'avrebbe mai detto, vero? Eppure le patate sono uno dei principali alimenti da evitare quando si è in menopausa. Questo non significa, però, che debbano essere eliminate del tutto dalla propria dieta: basterà semplicemente ridurne l'assunzione.

Le patate, infatti, se da un lato sono molto alimenti ricchi di calorie, dall'altro contengono importanti quantità di amido, una sostanza necessaria per il corretto funzionamento del nostro organismo. Il consiglio è, quindi, quello di evitare di consumarle assieme a pane, pasta e riso, ma di gustarle occasionalmente come sostituti di questi alimenti.

5. Salse e condimenti grassi

Se si vuole scongiurare il pericolo di ingrassare durante la menopausa, è necessario bandire dai propri piatti le salse e in generale i condimenti grassi, come il burro e lo strutto. La cosa migliore da farsi è quella di sostituire questi alimenti con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Infine, per quanto riguarda il sale, non bisogna eliminarlo del tutto, ma basta ridurne le dosi: ancora meglio sarebbe sostituirlo con delle spezie aromatiche, come zenzero, rosmarino, curcuma e cannella.

Cos’è la dieta del sondino?

La dieta del sondino viene effettuata mediante un'infusione, tramite sondino nasale, introdotto in narice che arriva all'intestino, 24 ore su 24.