Sgonfia la pancia con il kiwi

Sgonfiare la pancia con il kiwi

Un tipico frutto autunnale è il kiwi. Oltre ad essere molto buono, forse non sai che il kiwi può essere anche uno straordinario rimedio naturale per avere la pancia piatta! Questo frutto, infatti, consente di regolarizzare l'intestino e di eliminare i liquidi in eccesso, contribuendo così a ridurre il gonfiore addominale. Il kiwi, inoltre, possiede la capacità di assorbire gli zuccheri contenuti nei cibi, facilitandone cosí la digestione. Cosa aspetti dunque? Sgonfia la pancia con il kiwi!

Le proprietà del kiwi per sgonfiare la pancia

Il kiwi è un vero e proprio elisir per il nostro corpo. Contiene importanti sostanze nutritive essenziali. È ricco di sali minerali come sodio e potassio, e di vitamine, in particolar modo vitamina C e vitamina E. Pensa che un kiwi fornisce al nostro organismo più di un quinto della vitamina E che dovremmo assumere quotidianamente! Il kiwi, inoltre, contiene importanti quantità di arginina, amminoacido che consente di dilatare i vasi sanguigni, migliorando la circolazione del sangue.

Il kiwi è, inoltre, un alimento molto leggero: è composto per l'85% di acqua. Non a caso, calcolandone le calorie è possibile scoprire che ne contiene veramente poche. 100 grammi di kiwi apportano poco più di 40 calorie all'organismo.

Sgonfia la pancia con il kiwi

saschanti17 || Shutterstock

Oltre al classico kiwi che conosciamo, forse non sai che esiste anche il kiwi giallo. Il kiwi giallo, come dice il nome stesso, si caratterizza per avere la polpa dorata, una forma allungata e una buccia non ricoperta da pelucchi. Entrambe le tipologie di kiwi possiedono proprietà antiossidanti, sgonfianti e lassative. Tutte proprietà utili per raggiungere l'agognato obiettivo di avere la pancia piatta.



Oltre a ciò, questo frutto viene spesso utilizzato come rimedio naturale per ridurre la quantità del colesterolo nel sangue. È anche possibile combattere alcune patologie come l’asma. La presenza nel kiwi di elevate quantità di vitamina C, inoltre, consente di migliorare anche le difese naturali del nostro organismo.

Come posso mangiare il kiwi per sgonfiare la pancia?

Per trarre tutti i benefici possibili da questo frutto dal potere sgonfiante, l'ideale è consumare almeno un kiwi al giorno. Il suo gusto dolce e la sua conformazione, infatti, lo rendono decisamente versatile in cucina. Puoi, infatti, mangiarlo sia al naturale, magari aggiungendolo alla tua colazione o come spuntino tra un pasto e l'altro. Puoi anche tagliarlo a cubetti e sfruttarlo per arricchire le tue insalate, le tue macedonie di frutta esotica e lo yogurt.

Sgonfia la pancia con il kiwi

Olga Dubravina || Shutterstock

Non solo! Puoi assimilare tutte le sostanze benefiche contenute nel kiwi anche bevendolo! La merenda ideale potrebbe essere un frullato di kiwi. Realizzarlo è davvero semplice: taglia due o tre kiwi a pezzettini e frullali con un bicchiere di latte. Aggiungi un pizzico di zucchero di canna e consuma il preparato a temperatura ambiente. Un altro frullato che puoi realizzare con questo frutto è il seguente. Sbuccia tre kiwi e tagliali a cubetti, inseriscili nel frullatore assieme a 4 foglie di lattuga e 4 foglie di spinaci. Frulla il tutto aggiungendo anche un cucchiaino di miele e bevi il frullato sempre a temperatura ambiente.

Rimanendo sempre in tema di bevande fatte con il kiwi, un'altra ricetta molto facile da eseguire è la seguente, perfetta per depurare l'organismo dopo le feste. Sbuccia due kiwi e una mela e tagliali a pezzettini. Frulla il tutto aggiungendo 250 ml di acqua fresca, il succo di mezzo limone e un pizzico di zenzero. Se vuoi rendere il sapore di questa bevanda ancora più dolce puoi aggiungere anche un cucchiaino di miele. Per assicurarti di assorbire tutte le proprietà nutritive e drenanti di questi frutti sarebbe bene bere questa bevanda nel momento stesso in cui la prepari. Nel caso in cui tu non abbia il tempo o la voglia di farlo, puoi anche conservarla in frigorifero per qualche giorno.

Dieta detox di due giorni

Vuoi cominciare la dieta detox ma non sai qual è la durata ideale? Per iniziare, una dieta disintossicante di due giorni può bastare!