Potassio

cos'è il potassio?

Il potassio è un sale minerale fondamentale per il nostro corpo. Esso è il terzo minerale più abbondante nel nostro organismo e soffrire di una carenza di questo minerale può risultare molto dannoso per la salute.

Il potassio si trova in tutte le cellule del corpo e i suoi livelli sono controllati dai reni. Inoltre, nelle sue attività il potassio interagisce con il sodio per cercare di riequilibrare i livelli dei liquidi e dei minerali nel nostro corpo. Per questo motivo il potassio è un elemento fondamentale per la salute.

Questo sale minerale, se assunto nelle giuste quantità, può essere un grande alleato del nostro sistema cardiovascolare ed avere effetti benefici sul cuore: il potassio ha infatti il compito di regolare i ritmi del battito cardiaco e degli impulsi nervosi; inoltre, è in grado di prevenire i dolori muscolari, migliorare la digestione e mantenere i nostri livelli di energia ottimali.

Evitare una carenza di potassio significa nutrirsi di alimenti ricchi di potassio. La carne, il pesce, la verdura sono, in generale, alimenti in cui il potassio è particolarmente abbondante.

A cosa serve il potassio?

Poiché il nostro organismo non è in grado di produrre autonomamente il potassio, è basilare assumerne ogni giorno la giusta quantità attraverso l’alimentazione. Ma perché é importante assumere il portassio? Il potassio è un alleato contro la ritenzione idrica, dato che favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso e aiuta a prevenire il gonfiore.



Inoltre, il potassio é senza dubbio un elemento fondamentale per la nostra salute e per il corretto funzionamento dell’organismo. Assumere potassio tutti i giorni permetterá di ridurre il rischio di calcoli renali e di regolare la pressione arteriosa, non dimenticando gli effetti del potassio sul cuore. Se il potassio viene assunto nelle dosi giuste aiuta a diminuire crampi e dolori muscolari, ma anche problemi cardiaci come la tachicardia.

cibi che aiutano l'effetto del potassio sul cuore

Marcelo_Krelling || Shutterstock

Conseguenze del potassio alto

Se l’insufficienza di potassio puó essere un problema per il nostro organismo, lo stesso vale per l’eccesso di potassio nel sangue, definito in termini scientifici come iperkaliemia. Esistono numerose cause collegate con l’eccesso di potassio, in primo luogo la mancanza di una dieta equilibrata,  in cui questa sostanza viene assunta in quantitá esagerate, oppure l'utilizzo prolungato di determinati farmaci contenenti sali di potassio.

na causa da non sottovalutare é il malfunzionamento dell’attivitá renale: i reni quando sono ammalati non riescono a smaltire correttamente il potassio in eccesso, il quale si accumula, causando gravi danni alla salute. Una soluzione é sicuramente evitare cibi per chi ha il potassio alto,  come ad esempio banane, avocado o alcuni tipi di verdura come la rucola, la lattuga o i cavoli.

Conseguenze del potassio basso

Quando parliamo di carenza di potassio ci riferiamo ad una vera e propria patalogia, definita come ipokaliemia e che causa effetti spiacevoli sul nostro organismo. Un basso livello di potassio può causare debolezza muscolare, che si maniefesta attraverso crampi o spasmi, oppure alterazioni del ritmo cardiaco, come ad esempio la tachicardia. Un'alimentazione con cibi poveri di potassio, l'eccessivo fumare oppure l'uso eccessivo di farmaci lassativi che contribuiscono a fluidificare il sangue, sono tra le principali cause del  potassio basso .

Per evitare cali di potassio non dobbiamo mai dimenticarci di reintegrare i liquidi che abbiamo perso con la sudorazione, in particolare quando pratichiamo attivitá fisica.Un altro ottimo modo per mantenere il livello di potassio in equilibrio é quello di evitare situazioni di forte stress mentale e fisico, che possono contribuire ad abbassare la quantitá di potassio ideale per il nostro organismo.

Per ristabilire i livelli di potasso, basterá semplicemente consumare cibi ricchi di potassio oppure assumere integratori alimentari che contengano potassio ed altri sali minerali come il magnesio. Dato che il potassio può irritare l’apparato digerente, gli integratori devono essere assunti in piccole dosi durante i pasti e più volte al giorno, invece che in un’unica dose.

La frutta fa ingrassare?

Certo, la frutta aiuta a tenersi in forma, ma fa anche ingrassare? Alcuni tipi di frutta, se assunti in quantità, non aiutano affatto a dimagrire.