Perché i grassi saturi fanno aumentare il colesterolo?

Qual è la differenza tra grassi saturi e colesterolo

Quando si parla di colesterolo, spesso pensiamo inconsapevolmente ai grassi. Tra i principali motivi per cui viene il colesterolo alto è che le cose vengono mangiate ogni giorno contengono tanti grassi saturi presenti in tanti alimenti. Ma sai già che differenza c'è tra grassi saturi e insaturi? Per capire bene quali sono basta pensare che i grassi saturi sono solidi come nel caso del burro, mentre i grassi insaturi sono liquidi come nel caso dell'olio. Inoltre, i cibi grassi fanno venire i brufoli e questo può essere un bel problema per chi ama la cioccolata in tutte le sue forme.

Il rapporto tra colesterolo e grassi saturi

I grassi saturi sono difficili da smaltire e quando si inizia una dieta per dimagrire è importante eliminarli. Infatti, per dimagrire è importante seguire un percorso preciso per iniziare a perdere peso e riuscire a perdere quel chilo di troppo che per troppo tempo è rimasto sul nostro girovita.

Esistono anche delle diete per contrastare il colesterolo e in queste vengono ovviamente esclusi, o limitati fortemente, i cibi che possono aumentare il colesterolo. Possono esserci differenti cause per cui soffri di colesterolo alto e alcune di queste sono la sedentarietà e il fumo. Fare poca attività fisica potrebbe far aumentare il rischio di sviluppare il colesterolo alto ma per chi è abituato ad avere un'alimentazione sana ed equilibrato non dovrebbero esserci problemi.

I grassi saturi sono dannosi per il colesterolo

Brent Hofacker || Shutterstock

Nel caso dei grassi saturi di origine naturale sono presenti sia nei vegetali sia negli animali. Conosci tutti sui grassi o lipidi? Purtroppo alcuni non sono l'ideale per la dieta ma insieme ai carboidrati sono le principali fonti di energia per il nostro corpo. Più nello specifico, i principali grassi saturi di origine animale sono contenuti per lo più nel burro animale, nel grasso del latte e nell'olio di pesce.



Invece, i principali grassi saturi vegetali sono presenti nell'olio di palma nella margarina. Gli acidi grassi saturi di origine non animale o vegetale sono, invece, quelli che si ricavano a seguito di processi chimici di industrializzazione, ed in particolar modo tramite il processo di idrogenazione. Inoltre, sai se i grassi vegetali fanno male? La risposta è dipende, quelli che hanno subito lavorazione e sono diventati grassi vegetali raffinato sono meno salutari di quelli insaturi, considerati buoni per l'organismo.

Ma i grassi saturi aumentano il colesterolo?

Com'è noto, una dieta troppo ricca di acidi grassi saturi non è salutare: la quantità massima consentita di queste sostanze da introdurre nel corpo, infatti, non deve essere superiore al 20% di tutte le calorie assumibili in un giorno, che nei bambini si abbassa sino al 10%. Mangiare alimenti ricchi di grassi saturi rischia di far aumentare il colesterolo. Quando questo accade è importante controllare se sono presenti i principali sintomi del colesterolo alto come problemi alla vista, le intolleranze alimentari e un forte senso di stanchezza e affaticamento.

Il legame tra colesterolo e grassi saturi

Bartosz Luczak || Shutterstock

Tra le peggiori conseguenze derivanti dal mangiare troppi cibi con acidi grassi saturi vi è, come dicevamo, l'aumento del colesterolo cattivo. In questa situazione più grassi saturi verranno introdotti all'interno del corpo più saranno elevate le quantità di colesterolo all'interno dell'organismo. Infatti, devono essere tolti dalla dieta tutti i cibi che aumentano il colesterolo cattivo come la carne rossa, il latte intero e i formaggi grassi.
Non solo, l'aumento del colesterolo provoca danni alla salute come la formazione anche di placche lipidiche nelle coronarie, le quali bloccano la circolazione del sangue portando a dei gravi rischi per la salute l'infarto. Tra l'altro le olive fanno bene per combattere il colesterolo e sono considerate come uno degli alimenti migliori sia per prevenirlo sia per contrastarlo.

Ci sono tanti tipi di cibo che aiutano l'organismo tra cui tante spezie che fanno bene al colesterolo. Due di queste sono il basilico e il rosmarino che fanno parte anche della dieta mediterranea, una delle alimentazioni più salutari al mondo.

C'è da dire che, in realtà, negli ultimi anni alcune ricerche hanno un po' smorzato i toni, evidenziato come i grassi saturi non sarebbero così nocivi. Ad esempio, secondo un recente studio inglese, non tutti gli acidi grassi saturi sarebbero colpevoli di aumentare il colesterolo, ma solamente quelli contenuti negli alimenti industriali dannosi per la salute, come dolci preconfezionati e margarina.

Cos'è il cibo biologico

Cibo biologico: cos’è?

Aumentano i consumatori di alimenti biologici. Molti pensano siano migliori di quelli non biologici. Ma il cibo biologico, cos'é?