3 idee su cosa mangiare quando si è nervosi

Cosa mangiare quando si è nervosi

Imparare a riconoscere la fame nervosa

più fame durante il ciclo

Subbotina Anna || Shutterstock

Come dicevamo, esistono una serie di alimenti che aiutano a placare lo stato di nervosismo e che possono tranquillamente essere consumati anche per tenere a bada la fame nervosa, in virtù delle poche calorie che contengono. Grazie alla presenza di vitamine antistress, questi cibi sono i migliori per tenere a bada le voglie dettate dalla fame.

Frutta come snack sostitutivo

A metà giornata potresti notare un certo languorino. Prima di avventarti verso le macchinette automatiche e comprare la prima merendina al cioccolato, mangia della frutta. Tra i frutti, i più indicati sono la pesca e l'albicocca, che possiedono proprietà che rigenerano i tessuti corporei e riescono a tenere sotto controllo il sistema nervoso. Anche l'avocado, un vero e proprio riequibrante nervoso, è un alimento grasso che non ingrassa e aiuta a tenere a bada i succhi gastrici. Infine, la mela, perfetta per combattere la tensione provocata da ansia e stress.

Le migliori verdure antistress

Quanto alle verdure, l'ideale è consumare alimenti ricchi di acido folico, una sostanza dal potere calmante naturale: lo si trova in particolare negli spinaci e nei fagioli neri. Altri alimenti consigliati per placare lo stato di nervosismo sono il cavolo, ottimo da consumare sia al naturale che sotto forma di succo da bere, e la barbabietola, che grazie alle sostanze contenute al suo interno permette di allentare la tensione e migliorare l'umore. Infine, anche la melanzana e il sedano sono l'ideale per combattere nervosismo, ansia e stress.



svantaggi di seguire la dieta fruttariana

RossHelen || Shutterstock

Fai il pieno di zinco

Una sostanza naturale che aiuta a combattere il nervosismo è poi lo zinco: quando il corpo è nervoso, infatti, questa sostanza tende a diminuire. Gli alimenti ricchi di zinco su cui puoi riversare la fame nervosa sono carne rossa, granchio, germe di grano e semi di zucca.

Nei casi di nervosismo più grave è anche possibile, sempre dopo un apposito consulto medico, assumere integratori all'argilla: quest'ultima, infatti, se assunta in dosi contenute può essere molto utile per placare le crisi più gravi di nervosismo.

Quali cibi dovrei invece evitare?

Passando ora agli alimenti che si dovrebbe evitare di assumere quando ci si sente nervosi, vanno sicuramente eliminate momentaneamente dalla propria dieta quotidiana le bevande che contengono sostanze eccitanti come la caffeina e la teina. Banditi, quindi, caffè, tè e più in generale tutte le bibite energizzanti.

Altrettanto da evitare sono tutti gli alimenti ricchi di zuccheri. Cercate di dire no a dolci, biscotti, caramelle, succhi di frutta e bibite zuccherate. Lo stesso vale per le patatine e per gli snack salati o speziati. Anche se non sembra, gli zuccheri semplici contenuti all'interno di tutti questi cibi, infatti, potrebbero avere riflessi negativi sull'indice glicemico, e peggiorare ancora di più la situazione di nervosismo.

Dieta detox di due giorni

Vuoi cominciare la dieta detox ma non sai qual è la durata ideale? Per iniziare, una dieta disintossicante di due giorni può bastare!