Perché mangiare proteine a colazione?

Come sappiamo, le proteine sono dei macronutrienti essenziali per il corretto funzionamento del nostro corpo. Le proteine, infatti, svolgono varie funzioni molto importanti, come quelle di creare riserve energetiche e di rinforzare i muscoli. Inoltre, rappresentano la principale fonte di amminoacidi essenziali, cioè quegli amminoacidi che il nostro organismo non è in grado di produrre autonomamente e che quindi ricava dagli alimenti che mangiamo quotidianamente. Ma qual è il momento della giornata più indicato per consumare proteine? Quali sono i migliori alimenti ricchi di proteine?

L'importanza delle proteine a colazione

Il fabbisogno calorico di una persona, cioè la quantità di proteine che dobbiamo assumere quotidianamente per stare bene, varia a seconda dell'età e dello stile di vita. I bambini, gli adolescenti, gli anziani e coloro che svolgono intense attività fisiche ogni giorno hanno bisogno di un maggiore apporto di proteine rispetto agli adulti e alle persone sedentarie. Assumere cibi molto proteici, però, non solo non è sufficiente a garantire un corretto funzionamento del nostro organismo ma, se fatto in modo sbagliato, può essere addirittura dannoso.

Le proteine, infatti, non sono tutte uguali, così come gli alimenti che le contengono. Le proteine migliori, cioè quelle più complete e di più facile assorbimento, sono definite ad alto valore biologico e si trovano soprattutto in cibi come il latte e i suoi derivati, le uova, la carne e il pesce. Questo tipo di proteine deve essere assunto quotidianamente per poter raggiungere il fabbisogno proteico. Non bisogna però esagerare: a grandi scorpacciate sporadiche, è sempre meglio preferire pasti piccoli ma numerosi, ben distribuiti nel corso della giornata.

Un'eccezione è rappresentata dalla colazione, che continua ad essere considerata il pasto più importante della giornata. La motivazione è semplice: si tratta del primo pasto che facciamo dopo il lungo digiuno notturno e quello che ci permette di fare il pieno di energia per svolgere al meglio le nostre attività quotidiane. Tra i nutrienti di cui non possiamo fare a meno a colazione, vi sono senza dubbio anche le proteine e i loro amminoacidi essenziali. Il detto popolare che consiglia di "consumare una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero" non potrebbe essere più corretto!

Consigli per una colazione proteica

Consumare una colazione proteica ogni giorno è importante. Tra i cibi più indicati vi sono i fiocchi d'avena, uno dei cereali più ricchi di proteine. Una ricetta ideale per chi vuole consumare una colazione a base di fiocchi d'avena è il porridge, una delizia inglese preparata con latte intero, acqua, avena, miele, frutta e un po' di frutta secca, come mandorle e noci. Per chi soffre di intestino pigro e alle proteine vuole integrare anche una buona dose di fibre, è più consigliabile la crusca d'avena, prodotta con il guscio di questo cereale.



Oltre al latte, un altro alimento proteico che non può mancare durante la colazione è lo yogurt, ottima fonte anche di calcio e vitamine. Particolarmente ricco di proteine è lo yogurt greco che arrivare a contenere fino a 10 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto. Un altro derivato animale che rappresenta una fonte essenziale di proteine ad alto valore biologico e di energia sono le uova, che possono essere preparare in tanti modi diversi, dalla classica omelette, all'uovo sodo, fino a quello in camicia.

Per chi segue una dieta vegana, esistono molte alternative al latte e agli altri derivati animali. Ad esempio, i latticini possono essere sostituiti dal tofu, mentre le uova dal seitan. L'importante, in ogni caso, è rivolgersi prima di tutto ad un esperto in nutrizione in grado di consigliare cosa è più indicato mangiare in una dieta vegana.

 

Il sushi fa ingrassare?

Il sushi non è solo un cibo delizioso, ma anche leggero, completo e salutare. Scopri tutti i benefici di questa incredibile pietanza giapponese!