4 ottimi sostituti del sale nella dieta iposodica

Alternative al sale nella dieta povera di sodio

Per rimettersi in forma è importante scegliere la giusta dieta per dimagrire e seguirla in tutte le sue caratterstiche. Tra i vari regimi alimentari per perdere peso, ci sono delle buone ragioni per cominciare la dieta iposodica. La diminuizione del sale nella dieta ha numerosi benefici che nel tempo possono fare la differenze contro gli effetti indesiderati di una cattiva alimentazione.

Le alternative al sale nella dieta iposodica

Cambiare alimentazione aiuta a prendersi cura del proprio corpo e a mantenersi in salute. Quello che si mangia ogni giorno influenza la nostra quotidianeità ed è importante conoscere gli alimenti che ci fanno bene e quelli che ci fanno male. Tra i principali benefici della dieta iposodica c'è il fatto che aiuta a dimagrire, perché la maggior parte di noi assume troppo sale ogni giorno. Perché? La conservazione dei cibi prevede che siano salati per poter durare nel tempo e nei cibi in scatola è frequente che sia aggiunto del sale durante i processi di lavorazione.

Cosa usare al posto del sale nella dieta povera di sodio

Protasov AN || Shutterstock



È importante evitare le cose da mangiare troppo salate e bisogna sapere quali sono i buoni alimenti permessi nella dieta iposodica. In questo modo, è possibile mangiare sano senza il ricorso al pane confezionato, un alimento ricco di carboidrati, che ha avuto un processo di lavorazione in cui sono presenti sali industriali. Alcuni di questi alimenti sono la frutta fresca e il pesce. Quest'ultimo è molto importante, perché è un alimento ricco di omega 3 che aiuta a combattere gli effetti negativi del colesterolo alto.

Non è necessario preoccuparsi, ci sono tante alternative al sale da usare in cucina. Per insaporire le cose da mangiare è sufficiente usare delle spezie, del limone o degli oli essenziali. Inoltre, ci sono anche delle spezie che fanno bene allo stomaco, come la curcuma e lo zenzero che aiutano la digestione.

1. Il timo

Una delle spezie più usate per condire gli alimenti da chi segue la dieta iposodica è il timo. Questa spezia è importante perché ha dei benefici che vanno oltre l'alimentazione. Infatti, è uno dei rimedi naturali per rinforzare denti e gengive e si usa per preparare dei colluttori natuali a base di acqua calda e timo. Nella dieta iposodica invece, è una spezia per dare più sapore al cibo, come a una zuppa, alla carne o a una salsa di pomodoro.

Con cosa sostituire il sale nella dieta povera di sodio

Brent Hofacker || Shutterstock

2. La menta

Quando si parla di menta si parla anche di mojito. Questa erba si impiega per condire differenti alimenti, come il cous cous, la frittata di zucchine, la quinoa e il carpaccio di melanzane. Ci sono differenti ricette da seguire per dare un tocco di sapore in più al pranzo o alla cena. Inoltre, è stato confermato da molti studi che l'insalata fa bene e la menta può essere usata al posto del sale per insaporire le foglie di lattuga e dando freschezza a quello che si mangia.

3. Il basilico

Il basilico è l'erba principale della pasta al pomodoro che ogni nonna usa per preparare il pranzo o le cene in famiglia. Inoltre, questa erba fa parte delle spezie che fanno bene alla pelle e si usano per fare degli impacchi per contrastare la pelle grassa. Chi segue la dieta iposodica può usarlo per dare maggiore sapore alla pasta oppure per preparare dei dolci particolari, come il cheesecake alla menta.

4. Il sale di sedano

Scommetto che non lo sapevi, il sale di sedano è un sale naturale che si presenta come un valido sostituto per i condimenti per chi segue una dieta povera di sale. Attenzione però: ha un odore pungente e si deve usare in piccole dosi per non coprire il resto dei sapori, Inoltre, il sedano è una verdura ricca di sodio che può integrare la carenza di sali minerali per tornare a sentirsi in forma.

La dieta del gruppo sanguigno 0

Annota gli alimenti consentiti nella dieta del gruppo sanguigno 0. Scopri gli sport adatti e un menù giornaliero ricco di consigli sfiziosi!