La dieta Perricone di 28 giorni

28 giorni di dieta perricone

La dieta Perricone, chiamata anche dieta lifting, deve il suo nome al suo ideatore, il dottor Nicholas Perricone, divenuto famoso per essere stato il dermatologo di numerose star di Hollywood. Secondo il dottor Perricone questa dieta consentirebbe, oltre ad iniziare a perdere peso, anche di rassodare e rendere l'epidermide più luminosa, nonchè di diminuire borse ed occhiaie.

Per vedere i risultati, chi decide di sottoporsi a tale dieta deve seguirla per almeno 28 giorni consecutivi. Bisogna dire che c'è anche una variante della dieta Perricone di tre giorni, ma la durata della dieta dipende totalmente dagli obiettivi che si vogliono raggiungere. Si tratta indubbiamente di un regime alimentare un po' particolare, caratterizzato principalmente dalla presenza di elevante quantità di pesce e dall'assunzione di alimenti per lo più composti da sostanze che contrastano l'invecchiamento cellulare, come Omega 3, Vitamina C e peptidi. Vuoi saperne di più su questa dieta e su quali benefici se ne possono trarre in soli 28 giorni?

Quali cibi posso mangiare nei 28 giorni?

La dieta dimagrante di Perricone parte dal presupposto che, se si vuole rassodare la pelle, è necessario eliminare determinati cibi dalla propria dieta. I primi da evitare sono sicuramente tutti i cibi ricchi di carboidrati ad alto indice glicemico e grassi saturi: tali alimenti, infatti, secondo il dott. Perricone causerebbero infiammazione della pelle e ritenzione idrica. Devi pertanto eliminare dal tuo menu per 28 giorni il pane (compresi i suoi derivati come le brioches), la pizza, la pasta, ma anche alcune verdure come pomodori, mais, piselli, patate, zucca e carote.

mangiare pesce durante la dieta perricone fa bene

Quanto ai cibi che, invece, secondo il dott. Perricone si possono consumare, vi è sicuramente il pesce. I benefici di mangiare pesce sono innumerevoli, ed è in particolare modo consigliato il consumo di salmone, in quanto pesce ricco di Omega 3. Per chi preferisce una variante vegana, sono consentiti tofu, uova, yogurt, legumi e cereali integrali.

Assolutamente consigliata è l'assunzione di almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, ed in particolar modo di tutti quei frutti ricchi di antiossidanti come frutti rossi, mirtilli, melone. Perfetta anche la frutta secca, come mandorle e nocciole, nonchè i vegetali dalle foglie verde scuro,come asparagi e spinaci. Quanto alle bevande, il dott. Perricone sconsiglia di bere alcolici, da sostituirsi con l'assunzione di almeno due litri di acqua al giorno. Unica bevanda ammessa in sostituzione dell'acqua è il tè verde, per via delle sue proprietà antiossidanti.

Menu nei 28 giorni di dieta Perricone

Nella dieta Perricone sono previsti almeno cinque pasti al giorno: colazione, merenda, pranzo, altra merenda e cena. Per compensare all'assunzione di alimenti "leggeri" dal punti di vista calorico, per evitare di avvertire fame tra un pasto e l'altro il dott. Perricone consiglia di abbondare nelle dosi. Di seguito puoi trovare il menu ideale per una settimana da seguire nei 28 giorni di dieta, da abbinare ad almeno una mezzora di esercizio fisico al giorno.

Come spuntini spezza-fame alla mattina e pomeriggio puoi scegliere tra molte alternative: alcuni cibi che saziano sono, ad esempio, una manciata di frutta secca, una macedonia, o uno yogurt magro. Ecco come potrebbe essere una settimana di dieta Perricone.



Giorno 1: per colazione è perfetta una frittata, abbinata ad una tazza di tè verde. Per pranzo opta per 200 grammi di pesce cotto al forno, con contorno di verdura a tua scelta. Per cena prediligi 150 grammi di tacchino o pollo arrosto, da abbinare a 150 grammi di fagioli.

Giorno 2: a colazione puoi optare per una macedonia di frutta ed una tazza di tè verde. Per pranzo sono perfetti 300 grammi di salmone al vapore e un bel piatto di verdura cotta. A cena scegli del tacchino arrosto, da accompagnare ad un piatto di insalata verde mista.

Giorno 3: a pranzo scegli 200 grammi di salmone (cotto al forno oppure grigliato), da abbinare ad una insalata mista. Alla sera opta per 150 grammi di pollo arrosto o lesso, da accompagnare con 200 grammi di funghi.

Giorno 4: perfetta per il pranzo è un'orata (200 grammi) al sale, da abbinare ad una insalata greca con pomodori, cipolle e feta. A cena opta per 150 grammi di petto di pollo grigliato, accompagnata da verdura cotta a tua scelta, e per finire come dessert puoi gustare una macedonia di frutti di bosco.

Giorno 5: come pranzo sono perfetti 200 grammi di tonno, con contorno di fagiolini cotti al vapore; per la cena opta per una frittata e per un piatto di insalata, meglio ancora se arricchita da cipolla e pomodoro.

Giorno 6: per il pranzo del sesto giorno puoi prepararti 200 grammi di pesce spada grigliato, da abbinare ad una bella insalata mista. A cena scegli, invece, una insalata di pollo, da abbinare a verdure grigliate, come peperoni e melanzane.

Giorno 7: perfetta per un pranzo è una sogliola al cartoccio, accompagnata da un bel piatto di verdure cotte miste. A cena scegli 5 gamberoni da condire con un filo d'olio e limone, e come contorno verdure miste a piacimento.

 

In salute con le noci di Macadamia

Ricche di grassi buoni, le noci australiane apportano tanti benefici, se consumate in giusta quantitá. Mantenersi in salute con le noci di Macadamia!