A dieta si puó mangiare la pizza?

Stai seguendo una dieta ma non riesci a resistere alla pizza? È vero, la pizza fa parte della nostra tradizione: non è solo un pasto ma un vero e proprio momento di convivialitá e amore per il buon cibo. È buonissima e con le sue mille varietá è davvero impossibile resistere. Una vera e propria tentazione! Ma proprio ció che la rende deliziosa - tanti carboidrati e poche proteine - in realtá rappresenta una minaccia al peso forma secondo alcuni.

Dunque è veramente la fine per questa fantastica pietanza in regime dietetico? La risposta è no! Grazie a dei piccoli accorgimenti, potrai tranquillamente mangiare la pizza anche a dieta!

Partiamo dall'impasto

La prima minaccia derivante dalla pizza sta nell'impasto. Sono 4 gli ingredienti che la compongono: acqua, lievito, farina e sale. Dunque carboidrati, carboidrati e... ancora carboidrati. La pizza è infatti uno degli alimenti ricchi di glutine da evitare in un regime low-carb o in caso di intolleranza al glutine. Inoltre, la farina utilizzata è quella raffinata, uno dei 5 alimenti bianchi da evitare poichè è priva di fibre, vitamine ed aminoacidi. Questa infatti, nonostante sia la base di impasti estremamente morbidi e belli, fa male in quanto innalza il livello di glicemia nel sangue. L'alternativa? Usa le farine integrali! Queste infatti, oltre ad essere gustose, sono ricche di fibre. Grazie a queste, l'appetito si placherá e sará anche messo in moto il metabolismo dei grassi.

Julia Sudnitskaya || Shutterstock

Altro trucchetto? Non abbondare con la quantitá di sale! È vero, conferisce gusto ai cibi e li rende piú buoni, ma sai che assumere sale in quantitá è una della cause della ritenzione idrica? Questo è dovuto al sodio contenuto, nemico della salute dei reni, della pressione sanguigna e del cuore. Al posto del normale sale da cucina raffinato, prova altri tipi di sale. Il sale marino ad esempio, ricco di iodio, o il sale dell'Himalaya.

Occhio al condimento

Una normale pizza margherita fornisce circa 600 kcal, quasi la metá del fabbisogno energetico medio di una donna. Se a questa aggiungiamo altri condimenti, allora anche l'apporto calorico si alzerá. Esempio? Una pizza ai 4 formaggi contiene circa 1000 kcal! Dunque bada agli ingredienti che condiscono la pizza.

Se è proprio la pizza margherita a cui non puoi rinunciare, allora chiedila con metá mozzarella. Solitamente infatti, la quantitá di questo formaggio sulla pizza è abbondante. Con una porzione dimezzata, ridurrai di ben 80 kcal il suo apporto. Se invece non sai scegliere tra una pizza bianca e una rossa, ordina la pizza rossa! I formaggi infatti sono tra gli alimenti contenenti piú grassi, soprattutto quelli stagionati. La pizza marinara è dunque la scelta migliore: è infatti una tra le pizze meno caloriche.



 

Oppure opta per una pizza vegetariana! Le verdure apporteranno pochissime calorie alla pizza ma tanto gusto. Attenzione peró a prediligere le verdure fresche o grigliate e non quelle sott'olio o aceto!

majatoni || Shutterstock

Senza sensi di colpa!

Stai cercando un modo per mangiare la pizza senza sensi di colpa? Cura dunque il tuo programma settimanale dietetico. Se sei solito mangiare la pizza a cena, allora cerca di evitare di assumere carboidrati durante la giornata. In questo modo, la sola pizza coprirá interamente la dose giornaliera di carboidrati - circa il 60% del nostro fabbisogno energetico. Mangi la pizza a pranzo al posto della pasta? Ottima scelta! Bada peró: una pizza rappresenta un pasto completo. Dunque non accompagnarla da bevande zuccherate o alcoliche e, soprattutto, cerca di evitare i soliti accompagnamenti supercalorici, come patatine fritte o bruschette.

Non sai se è meglio mangiare carboidrati a pranzo o a cena? Senza dubbio, il momento della giornata favorito dagli italiani per mangiare la pizza è la cena. Ma se la mangi a pranzo, permetterai al tuo organismo di digerirla facilmente, evitando il senso di pesantezza e gonfiore.

Introdurre un'eccezione al proprio programma alimentare settimanale è un ottimo rimedio per sconfiggere la difficoltá di certe diete. Seguendo dunque una dieta varia, sana ed quilibrata, potrai tranquillamente gustare anche questo piatto!